Nordic Walking: camminare per star bene! Consapevolezza,Natura ed Energia!!!

Dopo un lungo periodo di isolamento e di rallentamento, se non di arresto, delle nostre attività consuetudinarie, non ci saremmo mai aspettati un regalo migliore di quello che ci è stato riservato: la possibilità di ripartire, uscendo di casa, di godere delle favorevoli condizioni atmosferiche e di respirare il clima estivo che sta arrivando.
E allora, perché non cogliere l’occasione di conoscere Lince Verona?

Continua la lettura di Nordic Walking: camminare per star bene! Consapevolezza,Natura ed Energia!!!

La storia ci insegna – Una vicenda di 2700 anni fa ancora attuale ai tempi del Corona Virus.

Sabato 13 giugno, ore 14:30,  videoconferenza con Don Martino Signoretto , Vicario per la Cultura della Diocesi di Verona.

Videoconferenza dal titolo: “La storia ci insegna – Una vicenda di 2700 anni fa ancora attuale ai tempi del Corona Virus. Tobia, lungo la strada, Dio è provvidenza”.

Link Zoom per accedere alla videoconferenza: https://zoom.us/j/98717349279

Per ulteriori informazioni potete contattarci ai seguenti recapiti:

  • email: presidenza@usaclivr.it
  • telefono: 045 8038112

CI VEDIAMO AI PROSSIMI MONDIALI DI KARATE!!

Una passione, tanti sacrifici e un evento che rimarrà impresso nei loro cuoricini: i Mondiali di Londra del dicembre 2019.

In questa febbre marziale che ha visto una kermesse di piccoli e grandi campioni da ogni parte del pianeta, arrivano loro, per la prima volta sul tappeto di gara 14 giovanissimi atleti della società dilettantistica Asd Zeta Dieci Verona. «Un traguardo arrivare a Londra, e un sogno rientrare da vincitori», ha dichiarato ancora con tanta emozione Sara Previero, coach e presidente della scuola di Karate delle Golosine.

Continua la lettura di CI VEDIAMO AI PROSSIMI MONDIALI DI KARATE!!

45° Campionato Open Pallacanestro

Il 45° Campionato Open Pallacanestro di quest’anno è stato inverosimilmente concluso a causa dell’infelice situazione di emergenza sanitaria che non dà ancora tregua e ha portato alla sospensione dell’attività sportiva di base per gli sport di squadra e all’annullamento di tutti i campionati.
Tutti gli enti di promozione sportiva si stanno impegnando nel trovare un metodo di risoluzione alle difficoltà che stanno vivendo moltissime Società Sportive, cercando di capire quali potrebbero essere gli eventuali ausili a sostegno di queste in tutti gli scenari che potrebbero avverarsi e, soprattutto, in vista di un’auspicabile ripartenza già a settembre.

Ebbene sì, la speranza è fondamentale per affrontare questo momento, così come l’amore per lo sport, che i giocatori di Pallacanestro dimostrano con la loro unione solida e ottimista riguardo il futuro.

Dunque, cogliamo l’occasione per ringraziare tutti gli atleti della squadra Evergreen’s (Campionato Basket A1 Amatori), ovvero Bianchi Giovanni, Bottacini Stefano, Bortolotti Jonathan, De Rossi Federico, De Teresa Juan, Grandi Fabio, Mammoli Valerio, Messaoud Aimen, Othmen Abbes, Pampalone Davide, Rinco Dylan, Spagnolo Cristian, Vandelli Matteo e l’allenatore Nobile Matteo,

e gli atleti della squadra Overgreen’s (Campionato Basket A3 Amatori), ovvero Selleri Andrea, Bugna Marco, Carneri Filippo, Coltri Marco, Cordioli Federico, Deffo Denis, Dolci Nicola, Gazzara Alberto, Marzollo Alessandro, Paglierini Alessandro, Pupello Matteo, Sanchez Rodrigo, Vernia Matteo, Zoppetti Marcello e il giocatore/allenatore Zaglia Ivan.

Ricordiamo i valori espressi dalle parole di Nobile Matteo, che sono in linea con la proposta e gli ideali di USacli: «È importante lo spirito di aggregazione, la voglia di stare insieme per fare gruppo e per mantenersi in forma», conferma Giuseppe Biasi, presidente di USacli Verona. «Credo che inserire personaggi sportivi di questo calibro in un contesto come il nostro possa diventare un modello da imitare, per la ricchezza dell’incontro di esperienze che ne risulta».

Il forte spirito di squadra ha portato infatti alla conquista della A1 e alla successiva cavalcata nel torneo CSI degli Evergreen’s Usacli, fino a conquistare la Coppa Veneto nel giugno 2019. La determinazione, la paura di nessuno, la grande forza mentale, il sacrificio e la solita lucidità nei momenti della verità che hanno accompagnato la squadra durante il campionato, dovrebbero contraddistinguere anche ciascuno di noi nella collettività, in questo momento, per perseguire l’obiettivo di vincere l’emergenza sanitaria, di arrivare ad un finale elettrizzante.