Presentata la partita fra Nazionali over 65/70 di basket e rappresentativa USacli

COMUNICATO STAMPA

 USacli ospita a Verona le Nazionali over 65/70 di basket

Si è tenuta questa mattina nella sede di Agsm la conferenza stampa di presentazione della partita di venerdì 19 maggio 2017. L’Unione Sportiva Acli di Verona ospiterà al Centro Consolini (zona Basso Acquar, Via Antonio Ascari, 1 – Verona) le Nazionali di basket over 65 e 70, per un allenamento e un’amichevole contro una rappresentativa USacli.

Presenti Fabio Venturi, presidente di Agsm, Giuseppe Biasi, presidente della sezione USacli di Verona, Alessandro Boni, storico giocatore della Scaligera Basket, e Andrea Sordelli, Direttore Area Organizzativa della Scaligera Basket.

Fabio Venturi ha sottolineato l’intesa che è nata con USacli negli ultimi tempi, in quanto l’amichevole delle Nazionali over 65/70 si aggiunge ad altri eventi sostenuti da Agsm, come il “Primo Trofeo Agsm 3vs3” della scorsa settimana. Giuseppe Biasi ha ricordato i valori su cui si fonda l’Unione Sportiva Acli, ovvero di interpretare lo sport attraverso entusiasmo e spirito di aggregazione, ringraziando i partner che hanno mostrato di credere in questi valori. «Mi piace questa idea di sport aperto anche ai “diversamente giovani”, è bello seguire questo tipo di manifestazioni,» ha affermato Alessandro Boni, che scenderà in campo venerdì con la rappresentativa USacli. Grande soddisfazione anche da parte di Andrea Sordelli e della Scaligera Basket, contenti di continuare un percorso proficuo con USacli dopo il grande successo del torneo di sabato 13 maggio.

La partita di venerdì 19 maggio fra Nazionale over 65/70 e rappresentativa USacli è programmata nell’ambito del percorso preparatorio ai Campionati Mondiali che si terranno a Montecatini Terme (PT) dal 30 Giugno al 9 Luglio 2017, dedicati alle categorie Master (Over 45, 50, 55, 60, 65 e 70).

Ingresso del pubblico alla manifestazione è gratuito.

LE SQUADRE

Oltre a Alessandro Boni, storico giocatore della Scaligera Basket, e Flavio Carera, ex Virtus Bologna con 129 presenze in nazionale, con la rappresentativa USacli di Verona scenderanno in campo alcuni figure di spicco come Giuseppe Maccheroni (ex Xerox Milano), Mario Fumagalli (ex Simmental Milano), Giovanni Boniolo (ex Petrarca Padova), entrambi membri della Nazionale Over 60. Presenti anche Massimo Cordano (ex Atlas Milano); Paolo Mazzon (ex Reyer Venezia); Curzio Favalli (ex Asola Mantova); e Lucio Tirapelle.

Delle formazioni delle Nazionali Over 65 e Over 70 fanno parte gli ex Mobilquattro Milano Federico NizzaMarco VeronesiGiorgio Papetti e Pierangelo Gergati, oltre al veronese Dino RamaGiorgo Devetag (ex Fortitudo Bologna), Pino MarescaGianni TrevisanPaolo GuriniFranco CinciariniAlberto PaccapeloClaudio CavalliniNino ComelliPaolo Gambardella e Eligio De Rossi.

I CAMPIONI DELLA RAPPRESENTATIVA USACLI

Alessandro Boni vanta 613 presenze in Serie A e 23 nella Nazionale Italiana guidata da Alessandro Gamba. Nel suo nutrito palmares ci sono anche un Campionato Italiano, una Coppa Italia, una Supercoppa Italiana, una Coppa Korac e una Coppa delle Coppe. Flavio Carera ha vinto ben tre campionati italiani, una Coppa Italia e una Supercoppa Italiana con la Virtus Bologna, oltre ai successi con la Nazionale Italiana: argento ai Campionati Europei del 1997 e oro ai Giochi del Mediterraneo del 1993. Con le nazionali “Master” ha già vinto tre ori mondiali, oltre a un bronzo e tre ori europei.

USacli di Verona è fiera di organizzare eventi come questo, che rispettano i valori dello sport cari all’associazione. Uno sport inclusivo, che rispetta la passione e la voglia di stare insieme dei giocatori.

______

Area comunicazione USacli di Verona

email: comunicazione@usaclivr.it

Verona, 17 maggio 2017

Clicca qui per scaricare il comunicato stampa.

Grande successo per il “Primo Trofeo Agsm 3vs3”

Si è concluso positivamente il “Primo Trofeo Agsm 3vs3“, sabato 13 maggio 2017 al Centro Polifunzionale Don Calabria. Nato dalla collaborazione fra USacli Verona, Amici del Basket, Centro Polisportivo Don Calabria, Scaligera Basket Verona, Agsm, Amia e Assessorato allo Sport del Comune di Verona, il torneo ha visto la partecipazione di 75 atleti, che si sono sfidati nel corso di ben 55 partite in 8 ore complessive di gioco, e 15 membri dello staff organizzatore.

Le squadre vincenti del “Primo Trofeo Agsm 3vs3”, per categoria:

  • Open: “I Bo
I Bo, Primo Trofeo Agsm
I Vincitori della categoria open: “I Bo”.
Primo Trofeo Agsm 3vs3. Sabato 13 maggio 2017, Centro Polifunzionale Don Calabria – Verona.
  • Master 50-58: “Route 66
Route 66
I vincitori della categoria Master 50-58 in azione: i “Route 66” (in blu).
Primo Trofeo Agsm 3vs3. Sabato 13 maggio 2017, Centro Polifunzionale Don Calabria – Verona.
  • Master Over 59: “Evergreen
Evergreen
I vincitori della categoria Master over 59: gli “Evergreen”.
Primo Trofeo Agsm 3vs3. Sabato 13 maggio 2017, Centro Polifunzionale Don Calabria – Verona.

Un sentito ringraziamento a tutti coloro che hanno partecipato e collaborato.

Dailybasket.it: “Maxibasket – Gli Azzurri Over 60 mettono il turbo”

Riportiamo un estratto dall’articolo di Dailybasket.it sugli allenamenti delle Nazionali che si stanno preparando ai mondiali di Maxibasket in programma a Montecatini Terme (PT) dal 30 giugno al 9 luglio 2017.

Una delle tappe di avvicinamento alla manifestazione internazionale vedrà protagonista anche una rappresentativa USacli Verona, che giocherà in amichevole il prossimo venerdì 19 maggio (ore 14.30, Centro Consolini, Via Ascari, 1 – Verona) contro le nazionali over 65/70. Per maggiori informazioni, clicca qui.

L’estratto dall’articolo di Mario Natucci su Dailybasket.it.

Milano – C’era addirittura Art Kenney, indimenticata gloria del Simmenthal dei bei tempi a dare il benvenuto agli azzurri Over 60 per la partita di allenamento alla Palestra milanese Cappelli Sforza. La sua chioma rossa è diventata grigia, ma è rimasto immutato il suo attaccamento al basket milanese, e ha accettato volentieri di guidare dalla panchina la formazione meneghina dei Bolliti Misti che è stata opposta alla nazionale dei baldi sessantenni che si preparano per i mondiali di Maxibasket a Montecatini (30 giugno – 9 luglio). Ne è uscita una partita combattuta, in cui la formazione locale ha buttato sul parquet energia e grinta per ostacolare gli azzurri. A dirigere la sfida Pietro Tallone, illustre fischietto di Varese.

La nazionale si è presentata con Maurizio Benatti, Giovanni Boniolo, Paolo Calcagni, Virgilio Marino, Giuseppe Biasi, Aldo Cervino, Umberto Dolce, Giuseppe D’Orsi, Massimo Falcin, Franco e Piero Giani, Pino Maccheroni e con i nuovi acquisti Alex Marchetti e Magi. Fra gli assenti gli esperti Ponzoni, Donadoni, Rigo e Valenti.

Leggi l’articolo completo cliccando qui.

Studio dentistico associato dott.ssa Erica Cordioli e dott. Arturo Boscarini

Nel corso della vita si incontrano molte persone. Poche di queste però lasciano un segno. È difficile incontrare persone che riescano a fondere con totale disinteresse le proprie qualità umane e morali con la professione che esercitano. Per questi motivi, USacli di Verona ha scelto di collaborare proprio con lo studio dentistico associato del dott. Arturo Boscarini e della dott.ssa Erica Cordioli.

Nella ricerca di professionisti con cui entrare in contatto, non ci siamo limitati solo al mero lato tecnico e professionale, che è comunque altissimo livello. Abbiamo voluto incontrare persone dalle elevate qualità morali. La dimensione etica del dott. Boscarini viene trasmessa quotidianamente nel proprio lavoro e nella relazione con i propri pazienti. La dott.ssa Erica Cordioli, nell’incontro professionale con il dott. Boscarini, si è trovata a condividerne i valori e le attenzioni verso il paziente.

La dott.ssa Erica Cordioli e il dott. Arturo Boscarini
La dott.ssa Erica Cordioli e il dott. Arturo Boscarini

Per offrire un servizio sempre più completo ai propri affiliati, USacli di Verona sta stringendo alleanze con realtà del territorio di diversi settori. Non si tratta di convenzioni guidate dal solo vantaggio economico, ma di collaborazioni che rispettano anche i valori etici e morali su cui si fonda lo spirito delle Acli. Dopo aver conosciuto il Centro Polifunzionale Don Calabria, abbiamo incontrato il dott. Arturo Boscarini e la dott.ssa Erica Cordioli nel loro studio dentistico associato a Villafranca di Verona, in Via Messedaglia, 116.

Sala d'attesa
Sala d’attesa dello Studio dentistico associato dott. Arturo Boscarini e dott.ssa Erica Cordioli.

Dott. Boscarini, si è laureato in “Odontoiatria e protesi dentaria” all’università di Verona nel 1989, con il massimo dei voti. Com’è proseguito il suo percorso di studi e professionale?

Per quanto riguarda la ricerca, mi sono concentrato sull’implantologia, che all’epoca era una disciplina completamente nuova. Ho cercato di frequentare tutti i corsi possibili e di approfondire la materia. Nel 1999 sono stato contattato dalla Zimmer, leader mondiale nella produzione implantare e componentistica implanto-protesica. L’azienda selezionò i migliori 18 esperti fra coloro che non avessero solamente studi teorici alle spalle, ma che operassero sul campo con i pazienti.

Targa Zimmer
Targa Zimmer del dott. Arturo Boscarini. Studio dentistico associato dott. Arturo Boscarini e dott.ssa Erica Cordioli.

Per la Zimmer tenevo corsi sull’implantologia. Cercavamo di sostenere l’idea pioneristica dell’utilizzo di routine degli impianti post-estrattivi. Si tratta di un tipo di intervento che permette l’estrazione del dente e il nuovo impianto nell’arco della stessa giornata, al fine di rispettare al massimo i tessuti e di ridurre i tempi complessivi dell’operazione.

Sempre all’avanguardia, quindi.

Non mi sono mai sentito “arrivato” dal punto di vista professionale. Ho sempre continuato il mio percorso di ricerca delle migliori pratiche e delle nuove tecniche d’intervento. In questo modo mi sono sempre trovato 5 o 6 anni in anticipo nell’utilizzo di certe tecniche, rispetto al resto del mondo medico.

Da dove arriva questa continua spinta alla ricerca di novità?

Noi dentisti abbiamo una grande responsabilità quando operiamo nella bocca dei pazienti. Per questo devo offrire il massimo alla persona che ho di fronte, che si affida a me. Se esiste un tipo di intervento migliore, devo essere in grado di farlo e quindi avere la possibilità di proporlo al paziente.

I miei corsi di parodontologia (sulle gengive e ciò che sta attorno al dente) mi sono stati utili in seguito, perché mi hanno insegnato la cura dei tessuti e dell’osso durante gli interventi.

Ha aperto lo studio a Villafranca nel 1991, all’età di neanche 30 anni… Come mai così presto?

Dopo un periodo in un altro studio, ho deciso di aprire il mio, nonostante la giovane età e il parere contrario di molti, anche per il fatto di essere nel mio paese natale. Volevo che i miei pazienti potessero avere le migliori cure possibili, infatti fin da subito mi sono detto: “Devo affrontare ogni operazione immaginando che sulla poltrona ci sia mia madre”.

poltrona
Una delle poltrone dello Studio dentistico associato dott. Arturo Boscarini e dott.ssa Erica Cordioli.

L’attenzione alle esigenze del paziente vengono prima di tutto, quindi.

Al primo posto c’è sempre la cura del paziente. Cerchiamo di individuare la soluzione migliore per ogni caso specifico, in base alla condizione medica e alle disponibilità economiche di ognuno. Il primo obiettivo non è il ritorno per lo studio, ma il massimo vantaggio di salute ed economico per il paziente.

Lo studio associato Boscarini e Cordioli come riesce a mettere in pratica questa filosofia?

Proporre prezzi contenuti – a livello delle cliniche low cost – non significa per noi abbassare la qualità, anzi. Ci impegniamo in una continua ricerca dal punto di vista professionale, per offrire la maggiore qualità possibile dei servizi e dei prodotti presenti sul mercato. Per questo, nonostante la crisi abbia creato difficoltà economiche a tutti, abbiamo deciso di continuare a investire in nuovi strumenti, pur tenendo prezzi ridotti, simili a quelli di una clinica low-cost.

Arcata dentale
Immagine computerizzata dell’arcata dentale. Studio dentistico associato dott. Arturo Boscarini e dott.ssa Erica Cordioli.

Qualche esempio dei servizi che potete offrire al paziente?

Abbiamo investito nella filiera completa su base digitale per la riabilitazione implanto-protesica. L’impronta definitiva dell’arcata dentale non viene più presa con i classici materiali da impronta, ma tutta la procedura è informatizzata, l’impronta viene presa in modo digitale. Non usiamo un materiale fisico, che comporta piccole distorsioni legate alla sua stessa sostanza, ma un file, che ha una precisione assoluta. Il file viene elaborato dall’odontotecnico, che progetta la protesi al computer. Il file viene quindi inviato alla casa madre in Germania, la Straumann, che partendo dal progetto dell’odontotecnico crea la protesi. Quando il materiale protesico arriva quindi nel nostro studio, la precisione con cui è stato preparato è incomparabile rispetto a qualsiasi altro metodo fra quelli usati al giorno d’oggi.

Uno strumento fondamentale per una diagnosi accurata è la TAC craniale. Grazie a questa, possiamo avere una panoramica di informazioni sullo stato della bocca del paziente già durante la prima visita qui allo studio associato. È una comodità assoluta, che viene offerta al costo di qualsiasi altra TAC fatta negli ospedali o nei centri privati. Il costo non aumenta e il paziente ha il vantaggio dell’immediatezza.

Tac craniale
Tac craniale. Studio dentistico associato dott. Arturo Boscarini e dott.ssa Erica Cordioli.

Dott. Boscarini, lei si occupa di implantologia. Quindi il vostro studio si occupa di una sola categoria di pazienti?

Assolutamente no. Il nostro studio è aperto a tutti i pazienti, di tutte le età. La mia collega, la dott.ssa Erica Cordioli, si occupa infatti di tutte le cure conservative per adulti e bambini. Per qualsiasi esigenza, offriamo la possibilità di sottoporsi al protossido di azoto. Si tratta di una piccola mascherina da indossare, che permette di respirare tramite il naso una miscela di ossigeno e protossido, la quale dà al paziente un’istantanea sensazione di benessere, evitando ansia, paura o panico per le cure. Si può utilizzare per la semplice igiene orale dei bambini e anche per gli adulti su richiesta. Qualsiasi effetto del protossido di azoto svanisce entro 1 minuto dal termine della somministrazione. Inoltre non ci sono effetti collaterali, a differenza dei tranquillanti (come il Valium), i cui effetti durano per più ore.

L’attenzione ai pazienti, anche ai meno fortunati, trova concretezza nello studio che da qualche mese avete aperto a Medjugorje (Bosnia-Erzegovina). Come nasce questa esperienza?

Il piccolo studio dentistico che abbiamo da poco avviato si trova a Medjugorje nella “Comunità Madre Krispina”. Volevamo offrire l’opportunità di cure e interventi gratuiti alle persone bisognose che vivono in quella terra tanto colpita dalla violenza e dalla guerra. Grazie alla nostra professionalità e ad alcuni benefattori siamo riusciti ad avviare questo progetto, in cui crediamo molto e per il quale investiamo molte energie.

Medjugorje
La dott.ssa Cordioli nello studio di Medjugorje con una paziente.

Passiamo ora a conoscere la dott.ssa Cordioli, che condivide lo studio con il dott. Boscarini.

Dott.ssa Cordioli, qual è stato il suo percorso di studi e professionale?

Mi sono laureata in odontoiatria all’università di Verona nel 2001. Ho frequentato vari corsi, ma mi sono specializzata in pedodonzia (bambini), endodonzia (interno del dente) e odontoiatria conservativa. Dopo alcune esperienze, ho voluto entrare in questo studio per mettermi in gioco e creare qualcosa di “mio”.

Qual è, secondo lei, il punto di forza dello studio associato Boscarini e Cordioli?

Siamo riusciti a creare un clima che sembra più quello di una famiglia, che quello di una clinica. C’è un ambiente sereno sia con i pazienti, che con gli assistenti. Inoltre diamo ai pazienti un servizio a 360 gradi. Una volta a settimana, infatti, i nostri pazienti possono usufruire anche della professionalità del dott. Matteo Mercanti, ortodonzista (lo specialista che si occupa di raddrizzare i denti storti).

Lo Studio dentistico associato della dott.ssa Erica Cordioli e del dott. Arturo Boscarini applicherà per gli affiliati USacli uno sconto a partire dal 10%, che potrà aumentare in base alla complessità delle cure. Lo studio si trova a Villafranca di Verona, in via Messedaglia, 116 (tel. 045 6303234).

ORARI
  • Lunedì: 8.30 – 19.30
  • Martedì: mattina
  • Mercoledì: chiuso
  • Giovedì: 8.30 – 19.30
  • Venerdì: mattina
  • Sabato: una mattina al mese

English & Play Summer Camp 2017

English&Play Summer Camp 2017 è un progetto di formazione linguistico, culturale e sportivo rivolto ai bambini della scuola primaria e secondaria di primo grado (dai 6 ai 14 anni).

Si tratta di una full immersion in inglese, che coinvolge insegnanti-educatori qualificati, ma non solo. È un’opportunità formativa-educativa nel campo dell’apprendimento delle lingue tramite laboratori artistici e momenti di gioco-sport. È previsto un rapporto educatori/ bambini di 1 a 7.

English & Play Summer Camp 2017
English & Play Summer Camp 2017

DATE:

  • 12-16 giugno 2017
  • 19-23 giugno 2017
  • 26-30 giugno 2017

DOVE:

  • Nella splendida cornice di Tenuta Albertini. Loc. Corte Girardi, 1 – 37059 – Zevio (VR)
English & Play Summer Camp 2017 - Tenuta Albertini, come arrivare.
English & Play Summer Camp 2017 – Tenuta Albertini, come arrivare.

OPEN DAY:

  • 5 e 26 maggio 2017, dalle 18.00 alle 20.00

CONTATTI:

ISCRIZIONI:

Informazioni su documentazione, costi e assicurazione disponibili cliccando qui.

Ogni partecipante dovrà consegnare (cliccare sul link per scaricare):

A chi si iscriverà nel corso degli OPEN DAY è garantito un OMAGGIO offerto da USacli di Verona.

English & Play Summer Camp 2017
English & Play Summer Camp 2017
English & Play Summer Camp 2017
English & Play Summer Camp 2017

INFORMAZIONI UTILI:

La quota associativa comprende l’iscrizione a USacli e l’assicurazione individuale infortuni

La quota di iscrizione comprende:

  • il pasto e la merenda, preparati dalla Cucina della Tenuta Albertini;
  • Corso di Inglese, Laboratori, attività formative, sportive e ricreative

Materiale Occorrente per la giornata

  • Zaino con nome e cognome del bambino
  • Un berretto, una maglietta di ricambio
  • Merenda del mattino
  • Accappatoio o asciugamano, telo mare, ciabatte, cuffi, costume, crema solare

IL PROGETTO

Il progetto è promosso dal Comitato Provinciale dell’USacli, associazione sportiva nazionale promossa dalle ACLI per favorire, sostenere e organizzare attività motorie, ludiche e sportive rivolte
a soggetti di ogni età e di ogni condizione, con particolare attenzione alle persone più esposte a rischi di emarginazione fisica e sociale. Le attività si terranno nella splendida cornice di Tenuta Albertini, una struttura sicura, confortevole e ricca di verde.

Volantino completo scaricabile cliccando qui.